Il Porto crocieristico di Venezia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

 

Cari amici, continua lo sforzo del Gruppo Misto sul fronte dell'organizzazione di momenti di dibattito attorno ai temi più attuali ed importanti della vita della Città. Questa è la volta del Porto Crociere così legato al tema del passaggio delle grandi navi per il bacino di S.Marco.
La discussione riguarda il cosa fare dopo l'ennesimo incidente: la tragedia di Genova.

 

Il merito è rappresentato dalla necessità di proteggere la Città ed i suoi abitanti e, contemporaneamente, garantire lo svolgimento dell'attività crocieristica considerando il futuro prevedibile con i cambiamenti climatici in corso, il funzionamento del Mo.S.E., le dimensioni sempre maggiori delle navi.

Su questo tema il dibattito mondiale è acceso e contradditorio, ma, al contempo, non riesce a decollare nel suo luogo fondamentale cioè il Consiglio Comunale di Venezia. Anzi, sembra vi sia un tentativo di portare il momento della discussione e decisione dentro al Comitatone e lontano dalla Città.

Il rischio è, come al solito, che la Città non possa esprimere la propria opinione e decidere il proprio futuro e, nel contempo, che davanti all'immobilismo attuale un qualsiasi incidente possa bloccare l'attività.

 

A questo fine abbiamo deciso di stimolare questo diibattito invitando il proponente di una delle soluzioni oggi sul tappeto ad illustrare la propria idea. Si tratta di Cesare De Piccoli, noto uomo politico veneziano già Consigliere Comunale, Vicesindaco, Parlamentare.

L'appuntamento è per sabato prossimo, 1 giugno, di mattina, in Comune di Venezia, a Cà Farsetti. In allegato l'invito che contiene anche alcune considerazioni.
Spero possiate apprezzare l'iniziativa. Conto di vedervi.

 

Saluti a tutti.

Renzo Scarpa

 

Questo sito utilizza i cookies
Utilizziamo cookies di sessione per rendere più fluida la tua navigazione e di terze parti a soli fini statistici. Continuando la navigazione esprimi il tuo consenso all'utlizzo dei cookies nel rispetto della normativa in vigore.